7 attività per tornare in contatto con sé stessi e con gli altri

0
39
rigenerarsi-7-attivita

Ti capita mai di trovarti così pieno di pensieri e responsabilità da dimenticarti delle cose semplici? Nella vita frenetica che tutti noi viviamo è difficile spesso rimanere concentrati su di sé, presi come siamo da impegni lavorativi e non. Di solito il nostro tempo libero viene dedicato agli altri, all’attività sociale, all’amicizia e allo svago con altri. Ecco quindi per te 7 suggerimenti di attività da fare da soli o in gruppo per ritrovare quel benessere e quella pace interiore utili per poter tornare in società decisamente rigenerati.

Ti capita mai di trovarti così pieno di pensieri e responsabilità da dimenticarti delle cose semplici? Nella vita frenetica che tutti noi viviamo è difficile spesso rimanere concentrati su di sé, presi come siamo da impegni lavorativi e non. Di solito il nostro tempo libero viene dedicato agli altri, all’attività sociale, all’amicizia e allo svago con altri.

Sicuramente stare in compagnia è importante per la nostra salute mentale e per il nostro benessere psicologico. È però altrettanto fondamentale passare un po’ di tempo con noi stessi, magari imparando qualche attività nuova oppure consolidando hobby o passatempi che abbiamo abbandonato per mancanza di tempo. 

Se ti senti sopraffatto dalla vita avrai sicuramente bisogno di un filo diretto che ti ricolleghi a te stesso, per poi tornare in mezzo agli altri più sereno di prima. Si dice spesso che per stare bene con gli altri bisogna prima stare bene con sé stessi. Ecco quindi per te 7 suggerimenti di attività da fare da soli o in gruppo per ritrovare quel benessere e quella pace interiore utili per poter tornare in società decisamente rigenerati.

Fare una sessione di yoga un po’ particolare

Oltre a consigliarvi lo yoga tradizionale che ha benefici riconosciuti da secoli e secoli di pratica, è bene ricordare come lo yoga sia una disciplina in movimento. Sono sempre più famose, infatti, le pratiche svolte in compagnia di animali come cani o addirittura capre, per svolgere i propri esercizi a contatto con gli animali. Da un po’ di anni, poi, è diventata celebre la corrente del SUP yoga, che unisce i benefici della tradizione con le necessarie capacità di equilibrio del SUP, ovvero della tavola sulla superficie dell’acqua usata come materassino. Che sia quindi canonica o più innovativa, la pratica yoga aiuta indubbiamente a riconnettersi con il proprio corpo e con l’ambiente.

La meditazione

La meditazione ha benefici comprovati in tutte le sue forme. Può essere supportata dal sound-healing, una pratica che prevede l’utilizzo di suoni durante la sessione, oppure ancora ricorrere al potere della visualizzazione, guidata da un esperto. L’obiettivo di una pratica meditativa è il poter tornare consapevoli di sé stessi e soprattutto del qui ed ora, cosa che spesso dimentichiamo nella frenesia della vita quotidiana. 

La meditazione raggiunge questo obiettivo facendoci concentrare su qualcosa che diamo sempre per scontata: la respirazione. Soffermandoci sui nostri respiri possiamo concentrarci sui nostri pensieri, siano essi positivi o negativi.

Shiatsu 

Lo Ohashiatsu è un metodo orientale di tonificazione del corpo e comprende sia pratiche di contatto sia la già citata meditazione. Si lavora parallelamente su corpo, mente e spirito, per migliorare l’armonia dell’individuo a tutto tondo. 

Il massaggio dona linfa vitale al corpo, ripristina la sua energia attraverso tecniche di pressione e scorrimento. Una pratica che, se svolta in un ambiente naturale, permette di moltiplicare i suoi benefici.  

Mental Coaching

Spesso smettiamo di svolgere un’attività o uno sport per mancanza di motivazione. È qui che entra in gioco il potere delle sessioni di mental coaching che puntano a rimuovere gli ostacoli e i blocchi mentali che non ti permettono di seguire le tue passioni. Attraverso il metodo del self talk, si cerca di rafforzare l’autostima e la propria autoefficacia. Parlare a sé stessi o svolgere uno sport con l’aiuto di un mental coach significa concentrarsi sulla routine, sul dialogo interno e sulla consapevolezza di sé.

Partecipare a un workshop 

Imparare qualcosa di nuovo non solo ci fornisce nuove competenze che potrebbero tornare utili quando meno ce lo aspettiamo, ma non può che rinforzare la nostra autostima rendendoci consapevoli di essere ancora in grado di imparare qualcosa e, perché no, di stupirci. Esistono infiniti workshop su diverse discipline, arti e mestieri. Si possono fare corsi di cucina, corsi di artigianato, di pittura, di scultura, corsi su antiche arti ormai perse o su forme di allevamento e contatto con la natura. C’è solo l’imbarazzo della scelta.

Passeggiare nella natura

Spesso per stare meglio basta tornare alle abitudini semplici. Una bella passeggiata che ci riempia il cuore e gli occhi ad ogni passo è un toccasana per il corpo e la mente. Ogni location è buona, che sia nei boschi, in campagna, in montagna su terreni che ci sfidano o anche borghi medievali, in solitaria e in compagnia. Un consiglio per le vostre passeggiate? Prendetevi tutto il tempo che vi serve, assaporate il circostante e, soprattutto, camminate al passo del più lento, senza fretta.

Danzare

Concludiamo questa lista con una delle arti più antiche del mondo. Da sempre la danza aiuta a riallineare il corpo e la mente attraverso il ritmo cadenzato della musica e l’importanza di porre l’attenzione al respiro. Oltre ad essere attività sportiva rappresenta anche una disciplina artistica dai profondi benefici psicofisici. 

Che venga svolta all’aperto o in una sala da ballo, guidata da un insegnante professionista o dal solo nostro movimento libero del corpo, danzare è un balsamo per la nostra mente e per tornare in contatto con sé stessi.